La Musica delle Parole, 24 marzo 2010

Musica Parole illustrazione

La musica delle parole
Reparto di Ematologia Pediatrica
Mercoledì 24 marzo 2010

Diario

L’albero di Paolo
Un incontro davvero speciale

Musica Parole, illustrazione

L’albero di Paolo

Ascolto la voce di Corrado
mentre legge i miei versi.
È dolce e decisa.

Arriva fino in fondo al cuore
mi dà forza
incoraggiamento
speranza.

In quel momento mi sono sentito felice.

Avevo dentro di me
la sensazione di leggerezza
come se tantissime “farfalline” si muovessero
nella mia pancia con frenesia.
Un’emozione così tanto dolce
che mi ha suscitato l’immagine
di un universo fatto tutto di dolci.

Di infiniti dolci
al cioccolato
alla crema chantilly…

Dolci su nuvole
di panna montata.

Paolo, 16 anni

Luigi non è in stanza, mi dicono che sia andato a fare degli esami. Josef è al computer, è molto preso dalla sua conversazione in etere, così tanto preso, che decide di rimandare il nostro appuntamento.

Vado da Paolo. L’incontro in ospedale, di qualche giorno fa, con Corrado Accordino, direttore artistico del Teatro Binario 7 di Monza, è ancora nel ricordo di Paolo. Corrado aveva letto alcune poesie di Paolo e la “dolcezza” di quella esperienza oggi si è tradotta in versi.

Leggo negli occhi di Paolo ancora fermento, sorpresa e tanta gioia. «Quando ho sentito Corrado leggere le mie poesie non potevo credere di averle scritte io mi dice» divertito.

E, a proposito di dolcezza, decido di leggergli la poesia di Alda Merini

Tu non sai: ci sono betulle che
di notte levano le loro radici,e
tu non crederesti che di notte gli
alberi camminano e diventano sogni.
Pensa che in un albero c’è un violino d’amore.
Pensa che un albero canta e ride.
Pensa che un albero sta in un crepaccio
e poi diventa vita.

Alda Merini


Condividi Zeroconfini
Facebookmail
Pubblicato in Progetti completati con tag , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.