La rappresentazione di ‘Il Processo nel Processo” di venerdì 13 novembre nella Sala Alessi di Palazzo Marino, è stata un successo di pubblico e di consensi

Magistrali le interpretazioni delle attrici Margò Volo nel personaggio di Franca Rame e Mara Gualandris in quello di Artemisia Lomi Gentileschi.

Il maestro Marco Bendoni ha danzato con Chiara Gelmetti nella prima parte il balletto di Celeste Giglio di Marco Fabritio Caroso (“Nobiltà di dame”, 1600) Una danza antica molto suggestiva e di impatto emotivo. L’Associazione ADA (Associazione Danze Antiche Milano) collabora con Zeroconfini dalla sua costituzione: un lungo e importante sodalizio. Indissolubile.

Le scenografie di Maria Micozzi hanno reso l’atmosfera della prestigiosa Sala Alessi di Palazzo Marino ancora più affascinante. L’artista collabora con Zeroconfini Onlus da alcuni anni e ha curato tutti gli spettacoli che l’associazione ha realizzato sia in ambiti istituzionali, sia in alcuni teatri.

Il coordinamento con l’Ordine degli Avvocati di Milano è stato curato con professionalità dalle avvocate Giorgia Leone e Antonella Carbone.

Ringraziamo: la Delegata del Sindaco Pisapia alle Pari Opportunità, Francesca Zajczyk per aver collaborato alla realizzazione dello spettacolo nella lettura di un testo che ha preceduto il monologo; Guglielmo Gulotta, avvocato, Professore ordinario emerito di Psicologia per il suo prezioso intervento; il Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Milano, Remo Danovi per aver sostenuto l’iniziativa fin dal principio, Marco Musso, per l’aiuto regia, la regista Loredana Riva e la compagnia teatrale La Sarabanda per la collaborazione artistica preziosa; Annamaria Barbato Ricci per l’ Ufficio stampa e il famoso ibridatore Antonio Marchese per aver donato alla manifestazione le rose Donne d’Italia.

Un ringraziamento speciale va al NOBEL Dario Fo per aver concesso la rappresentazione del monologo ‘Lo Stupro’ di Franca Rame, Dario e Jacopo Fo.

Sabato mattina alle 10, insieme al maestro Dario Fo, abbiamo portato sulla tomba di Franca Rame un fascio di rose, simbolo della campagna di Zeroconfini Onlus contro la violenza sulle donne.


Condividi Zeroconfini
Facebookmail
Pubblicato in Progetti con tag , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.