Progetto: L’albero fiorito

Il progetto Albero Fiorito di Zeroconfini, con Azienda Ospedaliera San Gerardo

Azienda Ospedaliera San Gerardo

Zeroconfini Onlus

Di fronte ad una cultura che spinge a considerare l’intero sistema sanità come una qualsiasi azienda e la salute come un prodotto e il malato come un cliente, è urgente e necessario riaffermare la centralità della persona

Card. Montini 1959

L’albero fiorito. Il dolore e l’amore: una storia comune

Progetto Zeroconfini con l’Ospedale San Gerardo di Monza

C’è un albero dentro di me,
trapiantato dal sole
le sue foglie oscillano
come pesci di fuoco;
le sue foglie
cantano come usignoli.

Nazim Hikmet

È un progetto che nasce nel rispetto della centralità della persona, della sofferenza e a difesa della vita in ogni sua fase. All’iniziativa hanno aderito numerosi artisti del mondo dello spettacolo, della musica, della letteratura, della medicina.

L’iniziativa di solidarietà, oltre a promuovere, attraverso l’arte, la ‘fioritura’ della speranza e del sollievo, darà all’ospedale la possibilità di aprirsi alla città con indicatori di valori in un processo di osmosi con la realtà, le associazioni e le istituzioni presenti sul territorio. Un’iniziativa di grande valore etico che avrà lo scopo di risvegliare soprattutto quei valori di partecipazione, educazione, riconoscimento e crescita che ogni Paese civile dovrebbe preservare e custodire fra i suoi beni più preziosi.

Valori condivisi che diventano il bene, la ricchezza comune e contribuiscono alla formazione della coscienza civile dei cittadini, alla crescita della propria comunità e allo sviluppo di una ‘buona’ società civile.

Perché anche la malattia
ha un senso, una dismisura,
un passo, anche la malattia
è matrice di vita

Alda Merini

Un linguaggio nuovo dove il riconoscimento dell’esistenza dell’altro, alla base di ogni società e di ogni cultura, generi la consapevolezza del dialogo e del rispetto verso una concezione più “umana” della cittadinanza sociale.

Gli eventi si realizzano nei vari reparti dell’Azienda Ospedaliera del San Gerardo di Monza.

La commovente poesia di Paolo

un ragazzo in terapia leucemica… questa è la sua prima poesia:

Progetto Albero Fiorito, la poesia di Paolo

Conferenza stampa

Monza, 21 novembre 2008 — Sala Rossa Villa Serena — Ospedale San Gerardo di Monza

Con la partecipazione del direttore generale dell’Azienda Ospedaliera del San Gerardo di Monza Giuseppe Spata, dell’Assessore alle Culture, Autonomie e Identità della Lombardia Massimo Zanello, del cardiochirurgo Orazio Ferro, della presidente dell’Associazione Culturale Umanitaria Zeroconfini Onlus Antonetta Carrabs.


Testimonianza dell’Assessore Massimo Zanello

Regione Lombardia Culture, Autonomie e Identità

Come Assessore alle Culture, Identità e Autonomie della Lombardia sono lieto di partecipare alla conferenza stampa di presentazione de ‘L’albero fiorito”. iniziativa di solidarietà in favore dei pazienti dell’ospedale San Gerardo di Monza. ll progetto, promosso dall’associazione culturale umanitaria Zeroconfini, è realizzato in collaborazione con un gruppo di artisti nazionali e di tutta l’equipe ospedaliera di Monza.

Attraverso l’arte, l’iniziativa di solidarietà vuole portare una vera e propria luce di speranza e sollievo là dove spesso si trova sofferenza e malattia, offrendo alla struttura ospedaliera anche la possibilità di aprirsi alla città grazie alla condivisione di valori quali la partecipazione e la collaborazione.

Per un intero anno l’iniziativa coinvolgerà i vari dipartimenti dell’ospedale San Gerardo e prevede favole per i bambini oltre a momenti di musica, danza, canto e poesia per i pazienti adulti.

Un progetto che senza dubbio racchiude in sé grandi e nobili valori etici e morali, che saprà sensibilizzare i cuori risvegliando soprattutto le virtù morali di partecipazione, coinvolgimento e sensibilità al bene comune. Preziosi principi condivisi che – in questo caso – attraverso il riconoscimento dell’esistenza dell’altro contribuiscono alla formazione della coscienza civile, alla crescita morale della propria comunità e allo sviluppo della società.

Mi complimento dunque con questa prestigiosa iniziativa che condivide e interpreta i principi promossi dall’azione regionale in materia culturale: primo tra tutti l’arte e la cultura come potente fattore di sviluppo morale e civile, ma anche strumento sociale e solidale perfettamente in linea con i grandi valori che da sempre contraddistinguono i cittadini lombardi.

Massimo Zanello
Assessore alle Culture, Identità e Autonomie della Lombardia

Progetto Albero Fiorito, Monet: Springtime at Giverny (1886)

Progetto L’albero Fiorito, Monet: Springtime at Giverny (1886)

Spicca un canto ed è conca di luce
brucia la veglia e dà ristoro
a questa pausa di senso
che albica e s’inazzurra
oltre ogni spera e il suo cominciamento.

Antonetta Carrabs


Condividi Zeroconfini
Facebookmail
Pubblicato in Progetti completati con tag , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.