Parole di cuore: Francesco Borgonovo

Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori

SATISFICTION

Zeroconfini Onlus

CARTHUSIA Edizioni

Parole di cuore si realizza attraverso un ciclo di incontri presso l’ambulatorio pediatrico della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano dove alcuni scrittori e giornalisti incontreranno i bambini con i quali leggeranno e inventeranno nuove storie
Francesco Borgonovo, giornalista

Francesco Borgonovo, giornalista

27 giugno 2013, ore 10:
Francesco Borgonovo, giornalista

Francesco Borgonovo racconta ai bambini la storia di Ulisse tratta da Un mondo di mitiche avventure – Carthusia Ediz.

Dopo la lettura della storia Un mondo di mitiche avventure, Alessia, Marco, Matilda, Yenis, Davide disegnano e inventano una nuova storia: Il ciclope Il ciccione

Francesco Borgonovo per Parole di cuore 27 giugno 2013

Francesco Borgonovo per Parole di cuore 27 giugno 2013

C’era una volta un ciclope di nome Il ciccione che voleva sconfiggere i draghi cattivi che gli impedivano di arrivare al castello della principessa ciclope Gingia.
Il ciclope Il ciccione si sedette sopra il drago rosso Trapanatore e lo schiacciò. Il drago azzurro Corno Azzurro scappò via dalla paura. Il ciccione allora riuscì ad arrivare al castello, vide la principessa Gigia e si innammora.

Decidono di sposarsi. Fanno una grande festa e invitano le amiche pecorelle al matrimonio. Dopo qualche tempo nasce Jimmi, il loro piccolo ciclope. Dopo un po’ di tempo abbandonano il castello e andarono a vivere tutti insieme in una caverna. Portarono via dal castello soltanto il mangiare, i letti e la legna.

Francesco Borgonovo, Parole di cuore 27 giugno 2013 il ciclope

Il ciclope Il ciccione

Passano gli anni e Jimmi diventa grande e più forte del padre. Un bel giorno il piccolo ciclope Jimmi, tornando a casa, vide qualcosa sopra la sua testa: erano le sue amiche pecorelle che si lamentavano. Alzò lo sguardo e vide Corno Azzurro che per vendetta gli stava portando via tutte le pecorelle. Allora Jimmi, con la sua forza, sollevò un grosso masso e colpì in pieno il drago, uccidendolo.

Di colpo dal cielo iniziarono a cadere tante pecorelle. Jimmi nel lanciare il masso era inciampato e non riuscì a correre per salvarle. Ma poco più in là c’era Ulisse che stava passeggiando e aveva visto quello che stava succedendo. Così, per non far cadere le pecore, prese la rincorsa e riuscì a salvarle tutte.

Jimmi si ricordò l’odio che c’era fra suo padre Il ciccione e Ulisse e, dato che aveva salvato tutte le sue amiche pecorelle, decise di perdonarlo. Divennero grandi amici e decisero di vivere tutti insieme felici nella caverna con le pecorelle che parlavano sempre troppo. Un giorno gli amici di Ulisse vennero a scoprire che viveva nella caverna con i ciclopi e decisero di andare a salutarlo. Lo raggiunsero sull’isola con una grande nave.


Condividi Zeroconfini
Facebookmail
Pubblicato in Progetti completati con tag .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.