L’amore non è straniero per [momo] MonzaMondo

MoMo MonzaMondo: L’amore non è straniero

MoMo MonzaMondo: L’amore non è straniero
Progetto teatrale interetnico per la regia di Luisa Gay

Comune di Monza

Zeroconfini Onlus

L’amore non è straniero

Libera elaborazione da Shakespeare con gli studenti dell’atelier di teatro del C.T.P. – E.d.A. Scuola Media Statale “Teresa Confalonieri” Monza

Guarda le foto dell’evento:

(Le foto sono di Francesco Grasso e Marco Soldo, che ringraziamo)

L'amore non è straniero [momo] MonzaMondo - locandina

MoMo MonzaMondo:
L’amore non è straniero

Clicca l’immagine per ingrandire
Scarica il file pdf

Teatro Binario 7 di Monza
Domenica 16 giugno ore 18,00

Drammaturgia e Regia: Luisa Gay

Con
La ragazza con il libro Alda
Romeo Rokybul
Giulietta Simona
L’innammorato Gabriel
La madre Kreme
Mercuzio Robin
La nutrice Nuria
Borvolio Giovanni
Le amiche Janeta e Marcela
Tebaldo Mihai
La donna che racconta Claudia
L’uomo che racconta Branko
Amici di Romeo Luca e Ale, studenti del Liceo Classico e Musicale “B. Zucchi”

Coordinamento Anna Marinaro | Antonetta Carrabs | Maria Marinaro

Fotografia Francesca Ripamonti
Grafica sicreasas.com


Note di Regia

Luisa Gay, regista

Luisa Gay, regista

Immersa in tanti accenti, in tante culture, nel profumo di cucine diverse, tra differenti stili di vita, la storia di Romeo e Giulietta non si è sciolta o sbriciolata, ma scomposta e ricomposta in mille sfaccettature.

Il testo è stato sì frammentato e qualche volta le parole di un personaggio sono dette da un altro. Accanto a un poco di Shakespeare (persino tradotto in spagnolo) ci sono favole dall’Uruguay, letteratura dalla Serbia, poesie indiane e arabe.

I ruoli sono cangianti. Ci sono parole di astio e di pregiudizio in tutte le lingue. E in tutte le lingue c’è il dolce nome della rosa. Questa volta, però, alla fine della storia, non c’è la morte, ma l’amore e la festa perché è così che dovrebbero andare tutte le storie del mondo.

Troppe sfaccettature diverse? Forse, ma ad avere tante sfaccettature sono i diamanti, i sassi non ne hanno.

Luisa Gay


Condividi Zeroconfini
Facebookmail
Pubblicato in Progetti completati con tag , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.